Stana Katic parla di Absentia e di Castle su Who

Stana Katic, ex protagonista di Castle, ha fatto ritorno con la seconda stagione di Absentia (ora in onda su Amazon Prime Video), in cui interpreta il ruolo dell'agente FBI Emily Byrne, precedentemente dichiarata morta.

L'attrice quarantunenne ci ha dato qualche anticipazione sulla nuova stagione e ci ha raccontato quali lezioni ha imparato durante gli anni trascorsi lavorando per Castle e il modo tumultuoso in cui la serie è terminata, essendo stata congedata dallo show poco prima che venisse cancellato del tutto.

In che situazione ritroviamo Emily all'inizio della seconda stagione?
Ciò che ha fatto da traino per Emily nella prima stagione è stata la consapevolezza che il figlio fosse ancora vivo e che fosse possibile per lei sopravvivere a quello che le stava accadendo e incontrarlo di nuovo. Alla fine della stagione accade qualcosa che rimette tutto in discussione. Nel nuovo capitolo Emily sta cercando di capire che cosa le sia successo durante la prigionia e chi ne sia il responsabile. Ci sono segreti che iniziano a svelarsi e scopriamo alcuni lati oscuri di personaggi che a un certo punto sono stati dalla parte di Emily.

Interpretare il ruolo di Emily ti ha messo sotto torchio. Quanto sono state pesanti le scene di tortura in acqua?
Le abbiamo girate per molti giorni. Ho detto: “Possiamo costruire un grande archivio di scene di tortura in acqua, così non dovrò rifarle?”. Se ci sarà un terza stagione, sarebbe bello andarle a prendere da lì.

Ti è semplice uscire dal ruolo?
È stato di certo impegnativo. Abbiamo girato in Bulgaria e io ho passato la maggior parte del tempo senza la mia famiglia. In questo modo fortunatamente non hanno subito ripercussioni. Ma non c'è niente che un bicchiere di vino non possa guarire a fine serata.

Come è stato lavorare con l'attore australiano Matthew Le Nevez, che interpreta il ruolo dell'agente FBI Cal Isaac?
È fenomenale. Ho visto tutti e dieci gli episodi e sono sicura che vi piacerà moltissimo. Matt è una di quelle persone che fanno scintille.

Sono passati tre anni dalla fine di Castle. Le persone ti fanno ancora domande sul tuo personaggio, quando ti riconoscono?
Sì, continuano a farlo e sono ancora entusiasti del personaggio, perché la serie va tuttora in onda a livello internazionale. Mi piace quando sanno il mio nome e magari non il nome del mio personaggio, o magari anche il nome del personaggio. Ho lavorato duramente per quello show, perché avesse successo e fosse caro al pubblico, è importante per me. E sento di doverlo proteggere per il pubblico, soprattutto perché così tanti di loro l'hanno adorato.

Sei stata la protagonista di Castle per anni in un periodo storico in cui le donne non ottenevano sempre lo stesso rispetto di un uomo in quell'ambiente. Quali lezioni hai imparato?
Pazienza, costanza... Molto spesso mi capita che venga dato per scontato, dal momento che sono un'attrice, che io non sia altrettanto capace. Non puoi far altro che dirti “Ok, è quel tipo di situazione” e sopportarlo. Sono stata in ambienti in cui so che il presupposto di base è che tu non sia intelligente quanto loro. Ma ho lavorato anche con persone magnifiche. Soprattutto in questo momento abbiamo una bella esperienza collaborativa. Quindi non so per certo se si tratti di un problema di uomini e donne, o di attori in generale, ma so che se si ha la pazienza di scendere a patti con questo tipo di preconcetti e la costanza di continuare a dare il meglio, si è in grado di mutare quel pregiudizio e si può iniziare a lavorare.

Hai imparato a pretendere il rispetto che meriti o sei sempre stata capace di far sentire la tua voce?
No, non sono sempre stata capace di farlo. E non sono stata nemmeno brava a stabilire dei limiti, è qualcosa che sto ancora imparando a fare. Ma credo che niente crei rispetto e un ambiente creativo coinvolgente come la costanza, il duro lavoro e la pazienza.

Fonte https://www.who.com.au/stana-katic-speaks-out-about-her-time-on-castle 

  • www.absentiaitalia.it
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segui Absentia Italia sui social

Absentia Italia is a not-for-profit unofficial fansite. We are no way affiliated with Absentia Series, AXN, Sony Pictures Television, Masha Production or anyone related to the show. All rights reserved.
We do not claim ownership of any of the pictures displayed in the site. All pictures are copyright to their respective owners and no infringement is intended. If you are the owner of an image and wish to be credited or to have the image removed, please contact us.